Indignarsi…

…al degrado, alla superficialità delle azioni, all’irresponsabilità di chi dovrebbe fare della responsabilità il suo pane quotidiano.
Un ragazzo corre all’ospedale.Niente di grave gli diranno…..
Non ne uscirà più.
Ucciso dalla superficialità.
Da una flebo piena di ciò che non doveva esserci.
Ucciso dall’incapacità di chi aveva nelle mani la sua vita e l’ha lasciata andare come si fa con un sacco vecchio di cui non importa nulla.
Indignarsi all’arroganza di chi considera routine la malasanità, la malavita, la malacreanza, la maleducazione.
Indignarsi a quella sensazione ovattata che rende tutto lecito, grazie alla quale non si distingue più in bianco dal nero ma fa precipitare la quotidianeità in un susseguirsi senza fine di grigio.
Domani si parlerà d’altro……. il caldo che inizia a diventare opprimente, il marcio del pallone, il melone che fa più glamour l’estate………. e si aspetterà il prossimo scippo, il prossimo morto, le prossime vessazioni che per qualche minuto riusciranno a rinsavirci dal nostro stato catatonico di zombie del terzo millennio.
 
Addio Nicola
Annunci

6 pensieri su “Indignarsi…

  1. Non ci sono parole…………per l’indifferenza e il menefreghismo che ogni giorno ci circonda in questo mondo in cui siamo costretti a vivere ogni giorno. Un saluto    

  2. Purtroppo la vita è piena di errori che pagano gli innocenti… Capisco bene la tua rabbia, anche a me è capitato di veder morire un carissimo amico per mano d’altri… Ti sono vicina, un bacio

  3. Non c’è deserto peggiore ke una vita senza amici.
    Un abbraccio e un bacio ripassa da me quando vuoi……. ciaoooooooooooooo
     
     

  4. e si carissimo è proprio vero che le persone solo solo di passaggio…alcune lasciano un segno..altri…..ciao cartesioo..ma un sorriso te lo regalo lo stesso..:-))

  5. o scusa il mio commento nn è riferito a cio che tu hai scritto qua sul tuo blog…ma ad altro…e sò che tu capisci…
    anzi x ciò che hai scritto dico che nn ci sono parle…ciao

  6. come scrissi tempo fa..sn cose ke alla fine nn ci toccano.le vediamo distanti, e ci rendiamo conto di esse solo quando vengono trasmesse in tv..ci pensiamo un ora, forse 2..poi quel servizio, tragico quanto vuoi, viene scartato dai nostri pensieri..
     
    "E’ buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"
     
     
    grazie x la visita
    un bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...