L’isola del latitante

Siete mai stati sul sito di Daneie Silvestri?
Se la risposta è negativa e la curiosità fa parte del vostro pane quotidiano vi consiglio di farci un salto. A parte la passione per questo cantautore che riesce ad abbinare impegno,ironia e creatività è la fantasia che vi colpirà appena  la pagina iniziale del sito comparirà sul vostro schermo.
Niente a che vedere con i soliti siti ingessati, tecnologicamente avanzati ma privi di fantasia. Qui sarete catapultati direttamente su un arcipelago centroamericano dove, tra palme, isole e mare scoprirete tutto ciò che vi interessa sapere.
La spiaggia del benzinaio, la punta del dado fino al capo del desaparecido.
Come sempre lui non si smentisce mai. E anche il suo ultimo album "Il latitante" ci fa sentire bene e ci fa essere contenti di stimarlo come uomo e come artista.
Album bello e vario. Intimista e lontano in molti tratti dalla solare musicalità e frivolezza che ha contraddistinto la "paranza" sanremese".
C’è un passo di una canzone che mi piace molto.Si chiama "Love in the air"
 
Anche il più orrendo fetore
il lezzo peggiore
l’afrore più nero e mortale
si sa che nel giro di ore si riesce a scordare
si arriva persino a pensare
che forse è sembrato, l’odore è passato
se mai qualche odore c’è stato
ma intanto l’olezzo ti intride
pian piano ti uccide
e chi l’ha prodotto sorride
Così io mi tengo lontano
respiro più piano tenendo una mano sul viso
e cercando di muovermi molto
e di andarmene spesso
ma al ritorno l’odore è lo stesso
lo sento anche adesso, ma voglio sentirlo
per essere certo di quello che urlo
e combatto con tutte le armi
il rischio di abituarmi
 
Poi l’ironia del pezzo "Che bella faccia". Aveva  invitato Mariano Apicella a cantarla con lui. Ma il menestrello del "mi consenta nazionale" gli ha risposto, dopo aver sentito il pezzo…"Guagliò, accussì c’arrestan a tutt’edduie!"
Perchè?? leggete….
 
Che bella faccia
e non capisco come non vi piaccia
come la porta, come lo slancia
e quel sorriso da guancia a guancia
forte e simpatico
più di uno zar.
Che bella faccia
chi gli sta accanto fa una figuraccia
e come è bello quando si sbraccia
quando si acciglia e quando minaccia
è ancora meglio quando si incazza
e dice pure qualche parolaccia.
Ma come fa non mi capacito
che non è l’abito, che il monaco fa
forte e simpatico come uno zar.
Che bella tinta
così perfetta che ti pare finta
così pulita così distinta
pure la foto sembra dipinta
non fa una piega
Non fa una grinza
e non c’è segno dell’età che avanza.
Ragionavo proprio ieri sera
con un avvocato fuori dal portone
tipo silenzioso, sguardo corrucciato
ma era preoccupato per la situazione
io gli ho detto:
"Guarda, che lui vinca o perda,
tanto nella merda non ci finirà"
Ma come fa
non mi capacito
forte e simpatico più di uno zar.
 
Fatevi una capatina www.danielesilvestri.it

 

Annunci

3 pensieri su “L’isola del latitante

  1. Indignazione a parte… cantiamoci su , va ( che non significa assolutamente fare come le tre scimmiette, ma mi serve tra "liaison" tra il mio e il tuo post!)
    Seguo da tempo Silvestri, frequento il suo sito e ascolto quasi quotidianamente il suo ultimo cd. Bello, mi piace molto, mi piace la sua voce, le musiche e soprattutto i testi. I miei pezzi preferiti sono "A me ricordi il mare", "Ninetta Nanna", "Gino e l’alfetta". Ammetto di aver ri-scoperto con maggior piacere "Che bella faccia" grazie al tuo post…
    Buona serata!

  2. Quello che mi piace molto di Silvestri è il suo essere coerente.
    La coerenza non è legata all’impossibilità di confrontarsi e cambiare anche idea ma nell’avere, nell’arco del proprio mondo di vedere il mondo, la vita, gli altri, delle idee che rappresentano le fondamento del proprio pensiero.
    E ciò si lega anche con il tuo post su Saviano. Chi basa il proprio pensiero su dei valori non riesce a girarsi da un’altra parte e a far finta di nulla.
    Ma cerca di capire, a suo modo, cosa succede e dà il suo contributo per ciò che gli concerne.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...