La vita nei borsoni

Guardo la vita emergere dalle rampe della metropolitana stropicciandosi gli occhi per riapprezzare la luce del giorno. Hanno tutti delle espressioni corrucciate, le rughe sulla fronte si tendono come corde di una chitarra che aspettano speranzose un plettro capace di toccarle nel modo giusto.  Qualcuno si dirige verso il vicino mercato alla ricerca di qualche buon affare mentre altri attendono l’autobus per continuare il loro viaggio itinerante lungo il ciglio della periferia romana.  Io li guardo e immagino le loro destinazioni incuriosito dalla mole di quegli enormi borsoni trasportati con compostezza come se fosse normale trascinare il peso della loro vita e stenderlo lungo qualche marciapiede in attesa che qualcuno lo condivida per pochi spiccioli. Il loro bus arriva e salgono contenti di non aver atteso troppo,  il tempo è fugace per tutti e nessuno è interessato a perderlo per poi ritrovarsi in debito e non saperlo più recupare.  Io corro il rischio e osservo godendomi la gente,  le loro espressioni e provo a fare tesoro di tanta vita che mi circonda.  Il mio bus tarda ma io non ne sono così dispiaciuto…

riflessioni

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...