Viva la libertà

Spesso il cinema nostrano è palesemente classista, incapace di offire prodotti capaci di coniugare  impegno e commedia, qualità e originalità, autorialità e appeal in sala. Preferiamo inerpicarci lungo sentieri ostici attraverso i quali esprimere la superiorità del cosiddetto cinema “alto” oppure sbragare in maniera indegna proponendo avvilenti parodie della commedia all’italiana che fu. Ogni tanto però ci sono le famose eccezioni e Viva la libertà rientra a pieno titolo tra di esse grazie all’accuratezza del suo regista, Roberto Andò, nel modellare una sceneggiatura efficace espressa in maniera compiuta attraverso un perfetto equilibrio raggiunto tra volti e dialoghi, quasi di natura teatrale.  Il gioco degli specchi interpretato egregiamente da Toni Servillo permette ad Andò di mettere in scena una visione surreale e quasi fiabesca del momento storico attuale caratterizzato dall’incompiutezza della classe politica ( con un particolare riferimento a quella di sinistra) priva di slancio e passione che ha ancorato il paese ad una sorta di stallo perenne di cui essa stessa si nutre. Come uscirne? Attraverso la sincera “follia” che diventa pura saggezza e scalda i cuori delle folle smuovendone le coscienze e ridandogli l’identità perduta.

viva-la-liberta-510

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...