Una Vita Violenta

Mi sono regalato il primo Pasolini mentre la scorsa estate annunciava il suo arrivo con un tramonto talmente profondo da costringermi ad afferrare con forza la ringhiera che mi separava dal mare per evitare di finirci dentro.  Essì, sono arrivato tardi a Pasolini, me lo dicono in tanti. E’ che ho un rapporto strano con il tempo, molto personale, ci stimiamo e rispettiamo ma tutto è velato da una reciproca diffidenza. Immagino il tempo come una distesa d’acqua che mi separa dalla terra promessa, la guardo dalla spiaggia e ho voglia di tuffarmi e arrivare subito dall’altra parte, però poi mi spoglio e osservo la battigia rilucente di piccoli frammenti d’ossa e capisco che è meglio imparare a nuotare prima di immergermi.  Leggere Una Vita Violenta è stato per me come trascorrere intere giornate ad ammirare un affresco impressionista: ogni parola è una pennellata la cui singolarità contribuisce in maniera perfetta alla costruzione di un quadro d’insieme da cui emerge un’immagine talmente nitida e dettagliata da risultare totalmente reale e concreta. C’è la storia di buona parte del nostro paese in quella di Tommaso e dei suoi compagni di vita che partono dalla periferia fangosa, stracciona e maleodorante alla conquista della capitale e delle sue opportunità. E’ un’umanità primordiale ma non sconfitta quella descritta da Pasolini, che prova a dare un senso alla propria esistenza fatta di bisogni primari da soddisfare ma anche di di sentimenti e speranze da costruire.  Un Italia che si riconosce nell’arroganza fascista ma che è capace di sciogliersi per una serenata. Tengo stretto tra le mani questo libro rosso e non posso esimermi dal fare un parallelo su ciò che è ora questo paese, sulle sue contraddizioni e sull’assenza di prospettive di un modello che allora albeggiava e che adesso sembra definitivamente tramontato.

unavitaviolenta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...