Riflessioni #16

Non è vero che il tempo scorre veloce, in realtà non scorre nemmeno lento, l’unica cosa reale riguardo al tempo è che scorre come cazzo gli pare. L’ho capito ieri quando ha squillato il telefono e una voce di donna mi ha cortesemente suggerito di fare un esame alla prostata, “alla sua età” mi dice con tono materno “è importante controllare le giuste dimensioni“. Non sapevo cosa rispondere e l’ho ringraziata per l’avvertimento, chiamava per conto di un nuovo centro diagnostico aperto da poco in città,  il loro slogan “chi ha tempo non aspetti tempo” in verde su uno sfondo marino aveva tapezzato i muri alimentando la curiosità della gente pronta a scommettere che ci fosse Equitalia dietro quell’inquietante esortazione. Invece no, c’era una signorina pronta darmi un appuntamento per controllare le  dimensioni della mia prostata. Che stronzo che è il tempo e che illusi che sono quelli che credono di controllarlo a proprio piacimento. Tutti, tranne io

Annunci

Un pensiero su “Riflessioni #16

  1. Riflessione che lascia l’amaro in bocca: la realtà apparecchiata a modino! Esistono poi i sogni… senza spazio e tempo, per eludere la realtà e illuderci q.b. 😉 “Il mondo è bello perchè è (anche) avariato”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...