Cose che capitano al tempo della carne cancerogena

Ho visto macellai iscriversi a corsi di pittura pur di cambiare colore alla carne rossa e renderla di nuovo presentabile. Ho visto buoi baciare mucche e sperare in un futuro migliore per i loro vitelli. Ho visto cortei di fruttivendoli sfilare nudi su carri allegorici rivendicando con orgoglio il loro status di paladini della sicurezza alimentare mondiale. Ho visto file interminabili di barbecue bloccare l’Autostrada del Sole e dirigersi verso l’Olanda per sottoporsi alla trafila della dolce morte non rinnegando il loro passato fatto di grasso e carbonelle. Ho visto spezie e aromi iscriversi al collocamento e sperare che lo Job Acts non sia solo una chimera. Ho visto gente in fila davanti al confessionale in attesa di poter ottenere un condono divino per i loro peccati di gola. Ho visto agnelli festeggiare la Pasqua scambiandosi uova di cioccolato.

Annunci

4 pensieri su “Cose che capitano al tempo della carne cancerogena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...